Quando si applica una norma

Quando si applica una norma

L’applicazione di una norma è funzione del soggetto attuatore che sovrintende il processo di valutazione della messa in sicurezza di una copertura.

Sarà una norma di carattere urbanistico nel momento in cui il tecnico progettista dovrà adempiere col suo progetto ai requisiti prescritti per ottemperare all’obbligo di messa in sicurezza di una copertura mentre sarà di tipo tecnico nel momento in cui un qualsiasi produttore / fabbricante vorrà immettere sul mercato un nuovo dispositivo di ancoraggio contro le cadute dall’alto.

A livello urbanistico il livello di normazione è parcellizzato sull’intero territorio italiano ovvero ciascun Comune, Provincia o Regione ha legiferato in totale propria autonomia fino al punto che ancora oggi molte Regioni non hanno previsto alcuna prescrizione specifica di legge in materia di sicurezza delle coperture contro il rischio di caduta dall’alto. Il tecnico progettista sarà dunque sobbarcato dall’onere di dover far fronte ad una produzione normativa che sostanzialmente tratta l’argomento nella stessa maniera ma al contempo la regolamenta in modo particolare e diverso.

La norma tecnica UNI 11560:2014 di solo rango italiano costituisce il primo riferimento tecnico in materia di messa in sicurezza di una copertura.

Dal punto di vista tecnico le seguenti normative: UNI EN 795:2012, UNI 11578:2015 sono riferite sostanzialmente ai produttori / fabbricanti di dispositivi di ancoraggio in quanto in esse sono riportati i metodi ed i criteri di verifica della sicurezza  delle varie tipologie di dispositivo.

Ciò non esclude il fatto che dispositivi di ancoraggio immessi sul mercato col riferimento alla “vecchia” normativa tecnica di settore, UNI EN 795:2002, non siano più commercializzabili in quanto sarà il mercato che unicamente porterà alla vendita ed acquisto di prodotti testati secondo le norme tecniche di riferimento più evolute dal punto di vista della sicurezza. Infatti ad esempio entrambe le nuove normative tecniche hanno introdotto metodi di prova e valutazione della sicurezza molto più accurati e stringenti della “vecchia” UNI EN 795:2002.